«Per noi è particolarmente importante creare valore aggiunto a livello regionale.»

I fratelli Mario e Claudio Bergen gestiscono da circa cinque anni il loro negozio di caffè Koffeinshop nella città di Lucerna. Dal 2016 commercializzano la prima bevanda mate prodotta a freddo «Made in Switzerland». La loro ricetta per il successo: ingredienti naturali, poco zucchero, tanta caffeina e sostenibilità a livello regionale. Abbiamo incontrato Claudio e Mario nel Koffeinshop.

Ciao! Potreste presentare voi e la vostra azienda?
Siamo Mario e Claudio, siamo fratelli e lavoriamo nel Koffeinshop, il nostro negozio di caffè a Lucerna, nella Winkelriedstrasse. Commercializziamo macchine da caffè e tipologie di caffè di alta qualità provenienti da tutto il mondo. Con le nostre torrefattrici creiamo in loco delle specialità di caffè che non è facile trovare altrove. Ma soprattutto, organizziamo dal nostro negozio tutto ciò che ruota intorno al caffè di marca Bergen, e riforniamo oltre 400 aziende svizzere con capsule di caffè compostabili. Inoltre, con la nostra azienda di bevande «Lori’s», distribuiamo in Svizzera due limonate di tè mate prodotte a freddo e completamente sostenibili.

Qual è la cosa che vi piace di più del vostro lavoro?
Gestiamo insieme la nostra azienda dal 2006. È molto bello riscoprirci costantemente e poter sviluppare continuamente nuovi prodotti. È per questo motivo che ci godiamo la nostra passione, che ci fa divertire e ci pone davanti sfide sempre nuove. E il bello è che siamo solo in due a fare il tutto.

La vostra produzione è veramente sostenibile e affermata a livello regionale. Perché questo per voi è così importante?
Per noi il fatto di produrre esclusivamente in Svizzera è stato sin dall’inizio molto importante. Per noi è soprattutto importante che la creazione di valore aggiunto legata ai nostri prodotti si sviluppi a livello regionale, e che le vie di trasporto siano quanto più brevi possibile. Già i tè mate arriva da molto lontano; è per questo che utilizziamo, per fare un esempio, lo zucchero svizzero e non uno zucchero biologico della Costa Rica, solo per poterci aggiudicare l’etichetta del biologico. Il procurarsi lo zucchero da così lontano, lo avremmo avvertito come qualcosa di falso e di sbagliato. E, non da ultimo, anche per noi il lavoro è divertente e più semplice quando le distanze tra tutte le parti coinvolte sono così brevi.

Quali sono i lati positivi del vostro lavoro?
È semplice: il bello del nostro lavoro è che vendiamo dei prodotti che abbiamo fabbricato noi stessi, di cui possiamo farci garanti al 100%. Per una produzione equa e giusta!

Cosa pensate del fatto che l’amministrazione abbia messo a disposizione delle PMI le pratiche burocratiche in formato digitale e in modo consolidato su di una piattaforma?
Riteniamo che EasyGov sia una buona idea. Non siamo di certo diventati degli imprenditori per sprecare il nostro tempo a sbrigare il lavoro d’ufficio. Quindi, tutto ciò che ci fa risparmiare tempo è per noi qualcosa di positivo. Ad esempio, il poter sbrigare le pratiche burocratiche online direttamente dall’ufficio.

Bitte benutzen Sie einen moderneren Browser